Articolo
Sanyo S60 Xacti
Settembre 2006
Piccola e maneggevole con qualche colpo ad effetto, alla famiglia Xacti si aggiunge un nuovo elemento
Sanyo s60 Xacti
Tipologia: Recensione
Argomento: Fotocamere
Rivista: Fotocamere Digitali, num. / 2006
Sanyo prosegue sulla scia del successo ottenuto dalla serie Xacti proponendo questa nuova S60 economica e compatta, con qualche piacevole sorpresa da scoprire. Nonostante venga proposta ad un prezzo davvero interessante infatti questa nuova Sanyo ha molto da offrire in termini di caratteristiche tecniche e soluzioni innovative.
Ma andiamo con ordine, analizzando tutti gli aspetti più interessanti della fotocamera.
La prima cosa che colpisce è sicuramente l'aspetto. Il design non è particolarmente innovativo ma la digicam risulta molto compatta ed estremamente solida nonostante la scocca sia quasi esclusivamente realizzata in materiale plastico. Le dimensioni ridotte le permettono di essere facilmente trasportabile, potrebbe entrare nel taschino della giacca, anche se lo spessore non è dei più contenuti visti fino ad ora, soprattutto nella parte corrispondente al vano batterie. Gli angoli sono arrotondati e la presa risulta abbastanza comoda e sicura, così come comodi sono i tasti di controllo dello zoom, i pulsanti di controllo e il controller D-pad, che però potrebbero risultare troppo piccoli per chi ha le dita non troppo esili. Qualche parola in più va spesa per il pulsante di scatto che si avvale di un sensore tattile per impostare la messa a fuoco. Soluzione che Sanyo propone ormai da tempo su alcuni modelli di fascia superiore e che viene qui riproposta. La novità è sicuramente interessante, anche se potrebbe creare qualche problema di usabilità fino a quando non si fa l'abitudine alla sua presenza. Niente paura, basterà poco tempo! In ogni caso per quelli che vogliono continuare ad utilizzare la pressione parziale del pulsante di scatto per impostare la messa a fuoco è possibile disabilitare il "touch sensor" e tornare al metodo tradizionale. Sul display LCD oltre alle altre informazioni di contorno apparirà un riquadro ad indicare la zona di messa a fuoco, un beep e un pallino verde segnaleranno che la fotocamera è pronta a scattare. Ottima soluzione quella di indicare (in basso a sinistra) anche tempo e diaframma che la fotocamera utilizzerà per lo scatto.
Un'altra soluzione innovativa degna di menzione, perchè rara in fotocamere di questa fascia di prezzo, è l'adozione di un sensore di luminosità, posto nella parte superiore della fotocamera, che, a seconda delle condizioni ambientali, ottimizza la luminosità del display LCD per permetterne una lettura ottimale.
La risoluzione di 6Mpixel (per interpolazione la fotocamera può scattare fino alla risoluzione di 10Mpixel), un obiettivo abbastanza buono con uno zoom 3x ottico - corrispondente ad un 35mm-105mm tradizionale - ed un discreto sistema di elaborazione software permettono di realizzare fotografie di buona qualità, abbastanza nitide e luminose anche se non al top della gamma, a causa della presenza in alcune foto - soprattutto in casi di sottoesposizione o di aree in ombra - di un livello di rumore un po' troppo forte nelle zone più scure.
Il pulsante "scene", contraddistinto da un asterisco e facilmente raggiungibile, permette in breve tempo di ottimizzare lo scatto alla situazione o di impostare un filtro particolare. Tra le altre sono presenti la modalità per scattare fotografie ai fuochi d'artificio e a soggetti truccati. E' anche possibile scegliere la modalità foto + memo vocale che permette di associare all'immagine un commento audio di circa 10 secondi. Così come per l'impostazione delle scene, anche i menu interni sono semplici e di facile navigazione.
Certo, la memoria interna di soli 22Mb circa non permette un'elevata autonomia di scatto, sarà quindi necessario acquistare una scheda di memoria aggiuntiva di capacità adeguata alle proprie esigenze - la S60 utilizza schede SD/MMC.
Anche l'alimentazione, assicurata da due batterie stilo di tipo tradizionale, non permette tempi di utilizzo elevati, ma in questo caso la soluzione è più semplice visto il facile reperimento di batterie supplementari.
E' possibile utilizzare la fotocamera per realizzare fotografie macro a partire da 5cm di distanza dal soggetto e piccoli video con audio con risoluzione massima di 640x480 a 30fps.
Per la connessione della fotocamera è stata adottata la soluzione di un'uscita unica PC/AV che permette sia la connessione al PC tramite cavo USB che la visualizzazione delle immagini su una tradizionale TV tramite il cavo Audio/Video. Troverete entrambi i cavi nella confezione che però non contiene molto di più: il laccetto da polso, due batterie stilo di tipo AA, il manuale di istruzioni e il cd-rom con il software per il collegamento e la gestione di foto e video. Abbiamo già detto dell'assenza di una scheda di memoria (che dovrà essere acquistata separatamente), pesa un po' anche quella di un caricatore e di batterie ricaricabili che ci costringerà ad una ulteriore spesa.
Semplicità di utilizzo e buona qualità generale sono i punti di forza di questa Sanyo S60 Xacti, che si rivolge ad un pubblico di neofiti ai quali propone soluzioni tecniche interessanti e spesso riservate a fotocamere di fascia superiore. Prezzo contenuto e solidità generale ne fanno un acquisto da prendere in considerazione.
Creative Commons License
Valid XHTML 1.0 Transitional
[Valid RSS]
sito online dal 15 luglio 2006
ultimo aggiornamento 24 Novembre 2017
credits | contattami